(Nell’investimento immobiliare si devono curare molti elementi: dagli intoppi procedurali alla variabile fiscale)

Investire i propri risparmi nell’acquisto di una CASA presuppone non solo un consistente impegno finanziario, ma anche uno sforzo che metta in conto un notevole impiego di tempo ed energie.

 

Di certo non si conclude con la fine della ricerca dell’immobile giusto per il proprio budget ed esigenze. Il percorso nella maggior parte dei casi potrebbe durare alcuni mesi. Il percorso, infatti, nella maggior parte dei casi potrebbe durare alcuni mesi.

 

Tralasciando, per il momento, le problematiche legate all’erogazione di un mutuo bancario, in genere quando si acquista CASA è necessario passare da una proposta d’acquisto alla firma del Preliminare di compravendita (il cosiddetto compromesso) per poi arrivare al rogito definitivo.

 

Un percorso che, a volte potrebbe comportare brutte sorprese, su tutte la scoperta di ipoteche o altri gravami, vizi e/o irregolarità urbanistiche, che potrebbero far saltare l’acquisto dell’immobile stesso.

 

E’ quindi molto importante sapersi muovere nel modo giusto e saper utilizzare bene il proprio denaro. O, quantomeno, rischiare il meno possibile!

 

Magari potresti affidarti ad uno specialista della vendita immobiliare che sappia accompagnarti professionalmente in tutte le fasi che antecedono l’acquisto di casa.

 

➡ Tra le prime cose da valutare c’è il fattore TEMPO.

Un fattore che torna anche in prospettiva futura: un investimento immobiliare va infatti valutato anche in relazione all’orizzonte in cui è possibile “rivenderlo”.

 

Se si dovesse aver bisogno di vendere in fretta per qualsiasi esigenza, un acquisto sbagliato effettuato in passato potrebbe comportare un sostanziale abbassamento del prezzo in futuro con consequenziale perdita di capitale investito.

 

Il rischio di non poter rivendere in breve tempo la proprietà in futuro, comporta una valutazione attenta del mercato immobiliare nel momento in cui cerchi casa.

 

➡ Tornando ai passaggi che intercorrono tra la scelta della casa ed il suo acquisto effettivo, importante è poi mettere in conto le spese che andranno sostenute per la compravendita:

 

– Le commissioni dell’agenzia immobiliare;

 

– il compenso del notaio;

 

– le spese accessorie per l’accensione dell’eventuale mutuo;

 

– le tasse, che variano a seconda che si compri una prima o una seconda casa, in base alla rendita catastale o che si compri da un privato o da un costruttore.

 

N.B.: La scelta di un valido professionista è sempre auspicabile, perchè in ogni transazione ci sono particolarità e casi specifici da analizzare al di là delle regole generali.

 

Author

Marco Alberga, Agente Immobiliare, Specialista nel Vendere Case. Contattami per una consulenza personalizzata e senza impegno. Ho la soluzione giusta per le tue esigenze!

Lascia un Commento

328 7068912

Send this to a friend