L’acquisto di una CASA è una tappa fondamentale nella vita di ognuno di noi. Immagini, ricordi, vita familiare, il primo figlio, una vita insieme, tutto riconducibile al primo acquisto fatto col cuore. Mai lasciarsi prendere dall’emozione ma è più giusto fare attenzione a tutti quei particolari che danno valore all’acquisto.

Se stai cercando di comprare la tua prima casa, o se hai voglia di permutarla con una più grande, ci sono sempre alcuni costi accessori di cui tener conto quando farai il punto della situazione economica del tuo acquisto immobiliare.

Questi costi extra, come le imposte e varie altre spese aggiuntive, se non sei informato e preparato a dovere, potrebbero coglierti alla sprovvista proprio nel giorno della firma del rogito conclusivo, facendoti sprofondare in un vero e proprio incubo finanziario.

Ma non tutti questi costi si applicano a qualsiasi compravendita immobiliare, però è ugualmente importante che tu ne sia a conoscenza in modo da non avere i classici imprevisti dell’ultima ora.

RICORDA:  Che sia la prima, la seconda o una pertinenza, ci sono molti dettagli importanti che non possono passare in secondo piano durante tutto il processo di acquisto.

Sicuramente l’ultima cosa di cui hai bisogno sono le spese fuori budget, che spuntano fuori all’improvviso, quando stai per prendere possesso della tua nuova casa.

Quindi leggi accuratamente l’elenco che segue per assicurarti di aver calcolato correttamente tutte le variabili in gioco, prima della stipula del tuo atto di compravendita conclusivo.

Iniziamo dai costi non indispensabili:

1. COSTI DI VALUTAZIONE DELL’IMMOBILE

Se per comprare la tua prossima casa hai bisogno di richiedere un mutuo, l’istituto di credito richiederà che venga effettuata, a tue spese, una valutazione tecnica della nuova proprietà da ipotecare a garanzia dell’erogazione concessa.

Tale valutazione verrà redatta da un loro tecnico, per tanto non hai la possibilità di decidere tu. Inoltre, nonostante in seguito ci siano da saldare fior di interessi per restituire il capitale ricevuto in precedenza, la banca si farà pagare all’inizio anche il lavoro del funzionario che si occuperà della pratica (SPESE DI ISTRUTTORIA).

Ci sono due tipi di spese accessorie di cui tener conto:

. Le spese di istruttoria della pratica mutualistica: questa è la fase in cui la banca compie tutti gli atti necessari a stabilire se il mutuo debba o meno esser concesso; vagliare le capacità di credito del richiedente il mutuo;  acquisire tutta la documentazione reddituale e dell’immobile oggetto di compravendita, etc etc…

Il costo di tale operazione può esser determinato in misura fissa o in percentuale dell’importo finanziato.

. Le spese di perizia: come già precisato, viene effettuata una perizia da un tecnico di fiducia della Banca, che accerta il valore oggettivo dell’immobile, ma soprattutto che lo stesso non presenti anomalie urbanistiche e catastali. Il costo potrebbe oscillare tra i 200,00 ed i 400,00 €, a seconda dell’istituto bancario prescelto.

2. ASSICURAZIONE SULLA CASA

L’assicurazione copre il valore della casa che stai acquistando e che la banca ha deciso di accettare come garanzia del mutuo concessoti. Verrà richiesta obbligatoriamente l’assicurazione sull’incendio e scoppio del fabbricato ed il suo costo totale dipenderà dal valore dell’immobile e dall’importo e durata del mutuo stesso.  Inoltre, alcuni istituti di credito possono richiedere di far sottoscrivere al cliente un’assicurazione sulla vita, o perdita del lavoro o infortunio, etc etc…

3. SPESE DI STIPULA RELATIVE AL MUTUO

A seconda del valore della proprietà ipotecata ci sono da pagare le spese relative all’atto di stipula del mutuo, che sono: la parcella del notaio, le tasse ipotecarie, etc etc…

4. ONORARIO DI UN MEDIATORE CREDITIZIO

Non sempre la tua banca ha le migliori condizioni di mercato per erogarti un mutuo e quindi potresti valutare benissimo l’ipotesi di rivolgerti ad un mediatore creditizio, che ha più istituti bancari convenzionati e più soluzioni da proporti. Il costo della sua mediazione è un extra di cui tener conto e ti consiglio di pattuirlo già dalle prime fasi della consulenza con lui, ma in compenso potresti risparmiare nel lungo periodo diverse migliaia di euro a fronte di un tasso conveniente e di una rata di mutuo più bassa.

5. COSTI DI UN TRASLOCO

Il costo di una ditta di traslochi può variare a seconda dell’immobile, del comune dove è ubicato, del piano, della grandezza, etc etc… A tal proposito ti consiglio la lettura accurata di un mio articolo dedicato, eccolo qui (https://urly.it/31-98)

E adesso veniamo ai costi da dover sostenere obbligatoriamente.

6. TASSA SUL TRASFERIMENTO DI PROPRIETA’ E PARCELLA DEL NOTAIO

Questa tassa viene applicata ogni volta che si verifica un passaggio di proprietà da una persona ad un’altra ed il suo importo è variabile, ovvero a seconda della rendita catastale dell’immobile o se l’acquisto viene effettuato da un’impresa costruttrice.

Ma facciamo un esempio:

Se compri una prima casa da un privato, devi calcolare queste imposte (considera che dal 2014 l’imposta minima è di 1.000,00 euro):

  • Imposta di registro del 2% calcolata sulla rendita catastale rivalutata;
  • Imposta ipotecaria fissa di 50,00 euro;
  • Imposta catastale fissa di 50,00 euro.

Se, invece, compri una prima casa da un’impresa edile le cifre cambiano decisamente, perché l’imposta viene calcolata sul valore reale dell’immobile acquistato:

  • Imposta di registro del 4%, calcolata sull’importo reale di acquisto;
  • Imposta ipotecaria fissa di 200,00 euro;
  • Imposta catastale fissa di 200,00 euro;

La parcella del notaio viene calcolata in base al valore della casa: *il mio consiglio è sempre quello di richiedere un preventivo di spese specifico prima di affacciarsi concretamente a qualsiasi acquisto immobiliare.

? Siamo giunti al termine di questo NUOVO articolo!

Se lo hai trovato utile e di tuo gradimento, ti chiederei SOLO un “LIKE” o una CONDIVISIONE.

Se invece stai pensando di VENDERE o COMPRARE CASA e sei un po’ titubante o non informato al 100% sulle dinamiche del mercato immobiliare, puoi contattarmi senza impegno ai riferimenti qui sotto ? ?

? 328.70.68.912

? giovinazzo@iconacasa.com

A presto, Marco Alberga

 

 

Author

Marco Alberga, Agente Immobiliare, Specialista nel Vendere Case. Contattami per una consulenza personalizzata e senza impegno. Ho la soluzione giusta per le tue esigenze!

Lascia un Commento

328 7068912

Send this to a friend